“Il Mediterraneo era il mio regno. Memorie di un aristocratico siciliano”, di Francesco Alliata

La mia recensione al volume di Francesco Alliata che è stato presentato il 27 giugno alla Libreria Coop Ambasciatori​ di Bologna, come secondo incontro de “Il cinema ritrovato all’Ambasciatori – 8 libri di Cinema sotto le Stelle”. (altro…)

“Il cervello di Alberto Sordi. Rodolfo Sonego e il suo cinema”, di Tatti Sanguineti

La mia recensione al volume di Tatti Sanguineti che è stato presentato il 24 giugno alla Libreria Coop Ambasciatori​ di Bologna, come primo incontro de “Il cinema ritrovato all’Ambasciatori – 8 libri di Cinema sotto le Stelle. (altro…)

“Animerama”; intervista a Maria Roberta Novielli

Maria Roberta Novielli, specializzata in Cinema presso la Nihon University di Tokyo, insegna discipline legate al cinema e alla letteratura giapponese, oltre che ai processi multimediali asiatici, presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia. È curatrice del sito AsiaMedia e organizza e dirige il “Ca’ Foscari Short Film Festival”. Ha collaborato a varie attività cinematografiche presso festival internazionali (Venezia, Tokyo, Locarno, tra gli altri), dove in molti casi ha organizzato rassegne filmiche. Tra le sue pubblicazioni principali, le monografie Storia del cinema giapponese (Marsilio 2001), Metamorfosi. Schegge di violenza nel nuovo cinema giapponese (Epika 2010) e Lo schermo scritto (Cafoscarina 2012).

L’ho intervistata in occasione della pubblicazione del suo nuovo volume Animerama. Storia del cinema d’animazione giapponese (Marsilio 2015), presentato presso la Biblioteca “Renzo Renzi” di Bologna nell’ambito del Future Film Festival 2015. (altro…)

Nuove forme della serialità televisiva: Intervista a Veronica Innocenti, Sara Martin e Paola Brembilla

In vista dell’incontro del 7 maggio presso la Biblioteca “Renzo Renzi”, abbiamo intervistato tre delle ospiti: Veronica Innocenti, docente presso il Dipartimento delle Arti dell’Università di Bologna, e curatrice insieme con Alice Autelitano del numero speciale di Cinéma & Cie dedicato alle serie televisive europee; Sara Martin, docente presso il DAMS di Gorizia, Università degli Studi di Udine e curatrice del volume La costruzione dell’immaginario seriale contemporaneo; e Paola Brembilla, dottoranda in cinema all’Università di Bologna, che a quest’ultimo volume ha contribuito con un saggio sulla serie televisiva “Grimm”. (altro…)

Comincia la quinta stagione di “Game of Thrones”…

Finalmente. la nuova stagione della serie tratta dai romanzi di R.R. Martin, di cui lo scrittore stesso è anche lo showrunner. Sul Web è stato diffuso uno splendido trailer:

…ma anche , “sfortunatamente”, le prime quattro puntate prima della messa in onda ufficiale: ma sarà davvero una sfortuna? (altro…)

“Dive, registe, spettatrici”: intervista a Veronica Pravadelli

In occasione della presentazione del volume di Veronica Pravadelli Le donne del cinema. Dive, registe, spettatrici presso la Biblioteca “Renzo Renzi” giovedì 16 aprile, ho avuto la possibilità di porre all’autrice qualche domanda sugli argomenti affrontati nel testo. (altro…)

La musica per archi di Bernard Herrmann: “Psycho” e “Echoes”

Nessuno può dimenticare la splendida colonna sonora di Bernard Herrmann per il film di Alfred Hitchcock Psycho del 1960.

Quello di cui non tutti si rendono conto – almeno, non consapevolmente – è che, come l’immagine che è in bianco e nero, anche la musica (altro…)

Un bosco solo per adulti: “Into The Woods”

Il trailer televisivo che viene trasmesso in questi giorni non permette di capirlo (presumo intenzionalmente, ma secondo me è un errore), quindi chiariamolo subito: Into the Woods di Rob Marshall è un musical. È un film per adulti. Non è una favola convenzionale. E Johnny Depp è uno sciagurato (altro…)

“Anche l’antichità è un luogo”: Intervista a Ben Pastor

Nata a Roma ma trasferitasi ben presto negli Stati Uniti, Ben Pastor ha insegnato ib_p002_0_1Storia e Scienze Sociali presso le università dell’Ohio, dell’Illinois e del Vermont. Oltre al ciclo dedicato al soldato-detective Martin Bora (Lumen, Luna bugiarda, Kaputt Mundi, La canzone del cavaliere, Il morto in piazza, La Venere di Salò, La morte, il diavolo e Martin Bora, Il signore delle cento ossa, Il cielo di stagno e La strada per Itaca (pubblicati in Italia da Hobby & Work e, attualmente, da Sellerio Editore), è autrice dei gialli di ambientazione mitteleuropea I misteri di Praga e La camera dello scirocco, nonché di quattro episodi di una serie ambientata nel IV secolo d.C. (altro…)

Danny Elfman per Tim Burton: Corpse Bride

Una sequenza da La sposa cadavere (2005), di Tim Burton e Mike Johnson, con la splendida partitura di Danny Elfman (musica isolata, senza voci né rumori). Enjoy!

Chi sono

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Sono Cesare Cioni.
Dagli anni ’70 mi interesso di cinema, televisione, musica e letteratura, e per trent’anni ho combinato una carriera nelle vendite e nella logistica per l’industria con numerose attività giornalistiche e culturali: ho scritto articoli su media e tecnologia, ho tenuto lezioni e seminari, e ho incontrato scrittori, artisti e musicisti.
Oggi, mentre cerco una nuova occupazione e approfondisco gli studi sui media, in questo blog condivido le mie impressioni su ciò che leggo, vedo e ascolto.


 

 

Degni di nota

Knots&Crosses

But poor old Dostoevsky was dead and had not been invited to a party this weekend, while he, John Rebus, had. Often he declined invitations, because to accept meant that he had to dust off his brogues, iron a shirt, brush down his best suit, take a bath, and splash on some cologne. He had also to be affable, to drink and be merry, to talk to strangers with whom he had no inclination to talk and with whom he was not being paid to talk. In other words, he resented having to play the part of a normal human animal. But he had accepted the invitation given to him by Cathy Jackson in the Waverley Road canteen. Of course he had.

– Ian Rankin

Newsletter

Lascia il tuo indirizzi per ricevere la mia newsletter!